Psicoterapia adulti e giovani adulti

Psicoterapia adulti e giovani adulti

La psicoterapia è un percorso autoconoscitivo e trasformativo all’interno di una relazione di fiducia che ha lo scopo di alleviare il malessere psicologico e favorire un’esistenza soddisfacente.

Scopo di ogni psicoterapia è quello di rendere attuale la capacità di autoguarirsi che ogni individuo possiede. (Peter Schellembaum)

Cos’è psicoterapia?

Scopo della psicoterapia è di alleviare, attraverso l’uso del medium verbale, corporeo ed esperienziale, le difficoltà del paziente, aiutandolo in un processo autoconoscitivo, che gli permetta di capire e integrare pensieri, fantasie, desideri che a mano a mano si attivano nella relazione terapeutica.

  • È il percorso per rendere la persona più capace di autosostegno.
  • Serve a far riprendere alla persona in difficoltà il contatto con il suo mondo emotivo, rendendola consapevole delle proprie capacità e delle proprie mancanze e facendole assumere la responsabilità del proprio sentire.
  • È l’occasione per esplorare la propria realtà, dare qualità alla propria vita e di assumersi pienamente la responsabilità della propria esistenza, grazie alla relazione con il terapeuta.

“La psicoterapia non mi ha cambiata: mi ha semplicemente liberata, risvegliandomi e riportandomi alla luce”.
Virginia, 22 anni

In cosa consiste?
Dalla richiesta di aiuto all’avvio di una presa in carico

Il processo psicoterapeutico è costituito da una fase iniziale di colloqui, definiti diagnostici, che hanno lo scopo di inquadrare il disagio della persona. Essi sono già “terapeutici” nel senso che aiutano il paziente a dare un primo significato psicologico al suo disturbo e al suo disagio.

In questo breve lasso di tempo, solitamente costituito da quattro-cinque colloqui, il paziente ha l’opportunità di farsi un’idea della persona del terapeuta e “sentire” se egli corrisponde alle sue necessità in termini di agio, accoglienza, ascolto ecc. Contemporaneamente, lo psicoterapeuta ha potuto formarsi un quadro della personalità del paziente, della sua situazione attuale interna ed esterna e di conseguenza anche un’idea del fatto che il paziente abbia bisogno o no di una psicoterapia.

In alcuni casi, infatti, la fase diagnostica è sufficiente al paziente per fare fronte al disagio che attraversa. In altri casi, invece, essa è la naturale premessa per costruire un progetto terapeutico insieme al paziente stesso ed iniziare un percorso di consapevolezza che avrà una durata nel tempo variabile in base al quadro clinico del paziente.

La cadenza dei colloqui, insieme alla durata del trattamento, ai costi, al coinvolgimento di ulteriori figure professionali (colleghi psicoterapeuti, medico, dietista, educatore) vengono concordati con il paziente attraverso un consenso informato.

Chi è lo psicoterapeuta?

Lo Psicologo abilitato all’esercizio della Psicoterapia individuale è in possesso di una specifica Specializzazione in Psicoterapia, formazione post-universitaria di quattro anni.

Sandplay

Il Gioco della sabbia è una terapia non verbale nata come sviluppo junghiano del “Gioco del mondo”, una pratica terapeutica usata principalmente con i bambini e inventata da Margaret Lowenfeld.

Richiedi un colloquio orientativo

Inoltrate la vostra richiesta di colloquio compilando il nostro formulario online e sarete contattati per fissare un colloquio orientativo al fine di stabilire se e in che modo i collaboratori del Centro possono esservi di aiuto.