Somatic experiencing

Somatic experiencing

In natura tutti gli animali, esseri umani inclusi, hanno un sistema nervoso in grado di ripristinare il proprio equilibrio. Eppure a volte, per varie ragioni, la nostra possibilità di far fronte ad alcune esperienze e di lasciare andare certi vissuti è bloccata: emergono quindi disturbi, paure, dolori, rigidità.

Somatic Experiencing® (SE) è un approccio dolce e rispettoso ma estremamente efficace per aiutare chi vive un sintomo o un disagio psicofisico a contattare, contenere ed elaborare – piccole parti alla volta – la sua esperienza disturbante o dolorosa, rinforzando le sue risorse e potenziando le innate capacità di autoguarigione del suo sistema. Possiamo recuperare le capacità di autoregolazione del nostro organismo attraverso un lavoro di ascolto, di consapevolezza, di esplorazione e di “gestione” delle nostre sensazioni, che sono alla base del nostro vivere quotidiano.

La terapia

Il fondatore di questo metodo, Peter Levine, si è occupato per oltre 40 anni degli effetti dello stress sul sistema nervoso e sul corpo umano, arrivando a sviluppare un metodo efficace e scientificamente fondato, frutto della sua grande esperienza e dello studio multidisciplinare di biologia, psicologia, etologia, neuroscienze.

Un sistema traumatizzato è fermo al tentativo fallito di difendersi efficacemente di fronte alla minaccia. Essendo stato sopraffatto, le normali risposte biologiche sono state interrotte. Quello che chiamiamo “trauma” è fondamentalmente una incompleta risposta biologica, che si fissa nel Sistema Nervoso Autonomo, e può anche non essere “ricordato” in forma esplicita e conscia.

Uno degli assunti fondamentali di Peter Levine è che il trauma non stia nell’evento, ma nel nostro sistema nervoso. Ecco allora che diventa fondamentale imparare a conoscere e allenare quest’ultimo, proprio come se si trattasse di un “muscolo”.

L’antidoto al trauma, infatti, è il recupero della capacità di contenimento e della sicurezza, che vengono stimolati proprio grazie alla possibilità di autoregolarsi, anche a fronte di vissuti o eventi attivanti o dolorosi. Ciò comporta un potenziamento della resilienza personale, ovvero della capacità di far fronte agli stimoli (piacevoli o spiacevoli) che la vita ci pone davanti.

Le peculiarità di Somatic Experiencing

Le peculiarità di Somatic Experiencing sono le seguenti:

  • È centrale il lavoro corporeo: attraverso le sensazioni (felt sense) si seguono le tracce del funzionamento del sistema nervoso
  • Si tratta di un lavoro sul qui e ora, in assenza di giudizio
  • L’attenzione si sposta dalle parole (dal cognitivo) al vissuto (al corporeo)
  • L’obiettivo è riconnettersi a sé stessi, al presente, alle proprie risorse e recuperare la percezione di esserci, il piacere di sentirsi vivi nel proprio corpo

Richiedi un primo colloquio

Inoltrate la vostra richiesta di colloquio compilando il nostro formulario online e sarete contattati per fissare un colloquio orientativo al fine di stabilire se e in che modo i collaboratori del Centro possono esservi di aiuto e quale approccio psicoterapeutico può essere più adatto.

Apri Whatsapp
Ciao, come possiamo esserti utili? Scrivici su Whatsapp!