Percorsi di consapevolezza per l’età evolutiva e la genitorialità

Percorsi di consapevolezza per l’età evolutiva e la genitorialità

La parola “consapevolezza” ha a che fare con il sapere-con, sapere insieme. Scrive la Poetessa Candiani nel suo Il Silenzio è cosa Viva (Einaudi, 2018):

La consapevolezza non ha un proprietario, è una facoltà umana condivisa, non basta sapere, è necessario sapere di sapere, con-sapere, ed essere consapevoli ci accomuna, la consapevolezza è di tutti e di nessuno

La strada della consapevolezza, quindi, non può che essere una strada insieme a qualcun altro, un partner o un gruppo. Perché è attraverso il rispecchiamento dell’altro che possiamo vedere noi stessi, identificando e modificando quella visione di noi, quelle convinzioni interiori – di cui spesso non siamo coscienti – che guidano i nostri comportamenti e le nostre scelte, conoscendo i nostri punti forti e quelli deboli.

Essere consapevoli di un rischio, ci rende accorti, essere consapevoli delle nostre capacità, ci orienta ed entusiasma, essere consapevoli del dolore, ci rende gentili e compassionevoli, essere consapevoli di essere amati, ci rende sicuri di noi stessi e tranquilli.

I nostri percorsi

Apri Whatsapp
Ciao, come possiamo esserti utili? Scrivici su Whatsapp!