Disturbi della sfera sessuale

In linea con la Società Mondiale di Sessuologia la consultazione sessuologia è intesa come “un intervento di sostegno mirato a sviluppare e a rendere più consapevoli le risorse dell’utenza per il miglioramento della qualità della vita e per la messa in atto di comportamenti responsabili oltre che soddisfacenti, nel rispetto delle differenze religiose, sociali, etiche, culturali.

Simonelli, 2002a, 2002b

Il presupposto su cui si fonda è che la salute sessuale, definita dall’ OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) come “uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale legato alla sessualità” è un bene di cui aver cura.

La sessuologia clinica considera infatti la persona nella sua unità mente/corpo secondo un modello integrato in cui i fattori biologici si coniugano con quelli psicologici, sociologici e culturali ed oggi è sempre più attenta alla “soddisfazione” anziché alla “prestazione” sessuale come invece avveniva in passato.

Destinatari di una consultazione sessulogica sono dunque coloro che, singolarmente e/o in coppia vivono la propria sessualità ed intimità in modo poco o affatto soddisfacente e con inevitabile sofferenza.

L’obiettivo primo di una consultazione sessuologia che si svolge nell’arco di 2-4 colloqui, è quello di comprendere la problematica presentata all’interno del progetto di vita della persona stessa.

I problemi relativi alla sfera sessuale possono essere situazionali o generalizzati, permanenti o acquisiti; possono riguardare l’identità di genere, fasi specifiche del ciclo di vita e tematiche afferenti l’infertilità e la sterilità.

Essi possono tradursi in disfunzioni sessuali relative al desiderio (le più frequenti), all’eccitazione, all’orgasmo o al dolore sessuale. Le cause possono essere psicologiche o dovute a più fattori combinati.

Talvolta la conclusione di una consultazione può di per sé ridefinire e ricontestualizzare il problema, in altri casi la risoluzione della sofferenza trova risposta in un approfondimento clinico dal punto di vista medico (ove le cause sono organiche) e/o in un percorso psicoterapico individuale o in coppia.

CONTATTI