Depressione e disturbi dell’umore

Invece di essere attratta dal mondo esterno, di affrontare la propria esistenza e quindi di liberare energia, la persona depressa si lascia coartare dall’esterno, e di conseguenza si sente oppressa e schiacciata (questo è il significato letterale del termine “depressione”). Così facendo limita l’energia. Non conosce iniziative individuali, ma soltanto richieste; non responsabilità ma sensi di colpa. Contrappone alla presunta pressione esterna una contropressione, impedendosi di muoversi.

Perché possiamo avere dei periodi depressivi nella vita?

Il senso di una depressione sta nel superamento di antichi progetti di vita che ci sono di ostacolo. Possiamo infatti cadere nella depressione quando l’impulso verso la trasformazione si rende evidente e, al tempo stesso, gli antichi fardelli ci paralizzano. In questo senso la depressione mira a una nuova creazione. Non è un caso che siano proprio le persone più creative a soffrire di depressione quando si sentono spente e piene di inquietudine.

Quando la persona non si sente all’altezza della spinta evolutiva dell’impulso verso la trasformazione ci può essere un crollo della propria autostima, in quanto non ci si sente all’altezza delle proprie aspirazioni. Questa delusione può portare ad atti autolesionistici, perché il Sé è percepito, essendo deludente, cattivo.

Quali sono queste aspettative così irraggiungibili? Attraverso quali esperienze sono state costruite?

Spesso tali ideali irraggiungibili hanno avuto a che fare con esperienze che hanno fatto si che l’individuo non abbia imparato a vivere per se stesso: egli non si ascoltava mai e non era in grado di farsi valere, perché gli importava solamente di ottenere l’approvazione, l’affetto, l’amore, l’ammirazione o le cure della persona per lui più significativa di tutte (la madre o il padre solitamente).

In questo senso, quindi, la depressione invita l’individuo a prendere rabbiosamente atto di come egli ha costruito sinora la propria esistenza e a coglierne la sfida nel ripensare scopi e obiettivi più realistici e avvicinabili in base ai quali ristabilire nuove e alternative modalità di “stare al mondo”.

CONTATTI