Bioenergetica per gli Occhi

Bioenergetica per gli Occhi: un rimedio naturale per vederci meglio.

 

Come spiegato in modo più approfondito nella pagina sull’analisi bioenergetica, la mente e il corpo si influenzano reciprocamente: emozioni spiacevoli non espresse possono creare delle tensioni croniche ai muscoli del corpo. Reich chiama corazza caratteriale l’insieme di queste tensioni e ritiene siano distribuite in segmenti trasversali rispetto al tronco, come delle cinture costrittive. Il primo anello di tensione è il segmento oculare, in cui sono coinvolti i muscoli oculari estrinseci che servono per muovere gli occhi.

Queste tensioni possono provocare affaticamento visivo, problemi di messa a fuoco, disturbi di binocularità (dalle forie allo strabismo), spasmo dell’accomodazione, mal di testa e vertigini. Se trascurate, possono sfociare in disturbi refrattivi, diplopia e ambliopia.

Dietro le tensioni e i disturbi della vista possono esserci le emozioni che la persona non è riuscita ad esprimere, quando per esempio è stata costretta a vedere qualcosa che non avrebbe voluto. Come scrive Platone, gli occhi sono infatti lo specchio dell’anima: la ricchezza della vita interiore di una persona può riflettersi nella gamma di emozioni visibili nei suoi occhi.

Gli occhi sono inoltre una finestra aperta verso il mondo e permettono di entrare in relazione con le altre persone. Il contatto oculare è una delle forme di relazione più forte e intima che esista e la qualità di questo contatto può dipendere dal modo in cui si vede.

Lavorando sulla fascia oculare attraverso l’analisi bioenergetica e gli esercizi personalizzati di rieducazione visiva è possibile:

  • Equilibrare e rendere armonico il sistema visivo
  • Vedere meglio
  • Accrescere la collaborazione tra i due occhi
  • Liberare le emozioni intrappolate
  • Migliorare le capacità relazionali

 

A chi si rivolge

La bioenergetica per gli occhi è rivolta a tutte le persone che:

  • Soffrono di problematiche visive, vertigini e mal di testa
  • Vogliono prendersi cura attivamente di se stesse e dei propri occhi
  • Sentono paure legate alla vista (per esempio ho paura di peggiorare, ho paura di diventare cieco)
  • Fanno fatica a mostrarsi ed entrare in relazione con le altre persone
  • Hanno affrontato una situazione traumatica che sentono di non essere riuscite ad elaborare

 

Il percorso terapeutico

Per accedere al primo colloquio del percorso di Bioenergetica per gli Occhi compilare l’apposito formulario online.

Il primo incontro ha lo scopo di formulare un percorso terapeutico ad hoc sulla base delle richieste della persona, dell’anamnesi raccolta e di un colloquio conoscitivo.

È importante portare con sé:

  • La documentazione medica recente e passata relativa agli occhi
  • Gli occhiali in uso (è importante conoscere la gradazione delle lenti)
  • Eventuali occhiali vecchi (è importante conoscere la gradazione delle lenti)

 

Approfondimenti

Nel percorso di Bioenergetica per gli occhi potrebbe essere utile l’intervento di altri specialisti (osteopata, oculista, dentista) che, lavorando in sinergia, contribuiscono allo sviluppo del percorso terapeutico.

 

Responsabile di quest’area

Dott.ssa Paola Parini, Psicologa e Psicoterapeuta, Analista Bioenergetica, Rieducatrice Visiva

CONTATTI