Percorso fertilità e nascita

Quando il desiderio di un figlio non si realizza

Recenti studi hanno evidenziato come il 15% delle coppie in età fertile non riesce ad avere figli; nel 15% dei casi la causa dell’infertilità rimane ignota.

Oggi sono molte le possibilità terapeutiche a disposizione e la Procreazione Medica Assistita rappresenta in alcuni casi la strada per realizzare comunque il desiderio di un figlio. Esiste poi la scelta adottiva come altra possibilità di vivere la genitorialità.

Indubbiamente, questi percorsi (PMA, adozione) sono quelli più difficili e invasivi da accettare e da perseguire, pertanto, prima di ricorrere a queste scelte é importante esplorare, indagare e prendersi cura degli aspetti psicologici ed emotivi che possono interferire con una naturale procreazione.

Molti possono essere i fattori che non rendono fluida la realizzazione e il portare a termine una gravidanza e spesso si tratta di prendere in considerazione disagi individuali e/o di coppia (rispetto ai propri temi evolutivi ed esistenziali o rispetto alla genitorialità) che si possono nascondere dietro un’affermato, ma non necessariamente autentico e profondo, desiderio di avere un figlio.

Diventa quindi importante un lavoro di cura che sviluppi la consapevolezza di sé e aumenti la fiducia nella propria capacità procreativa.

La prevenzione a questo livello non esaurisce il suo effetto con l’eventuale gravidanza o nascita ma si ricollega anche ai temi della futura genitorialità.

Qualunque sia la scelta, le vicissitudini che una coppia attraversa sul piano psicologico sono complesse e molto dolorose: il problema dell’infertilità, infatti, rappresenta una vera e propria “crisi di vita” (Menning, 1975).

Emozioni come vergogna, imbarazzo, sensi di colpa, vissuti di inadeguatezza, di ingiustizia, rabbia, mettono a dura prova non solo l’individuo ma anche gli equilibri di coppia. I primi segnali di questo disagio “non detto” sono sovente sulla sfera sessuale e l’intimità, laddove la coppia perde i
rituali dell’attrazione, del desiderio e del piacere. Questi aspetti, se sottovalutati nei primi tempi, possono nel lungo termine creare un’esperienza di frustrazione tale da mettere a repentaglio la sopravvivenza della coppia stessa.

Va da sé, quindi, quanto possa essere importante avere l’opportunità di uno spazio di riflessione, ascolto e condivisione della propria dolorosa esperienza al fine di trasformare la crisi in un’opportunità di crescita ed evoluzione.

Il “Percorso Fertilità e Nascita” si rivolge a tutte le coppie e le persone che si trovano di fronte a problemi di infertilità o difficoltà di procreazione, indipendentemente dalla natura delle cause sottostanti ed in particolare si articola in:

  • Percorsi di terapia individuale e/o di coppia a sostegno della fertilità
  • Percorsi di sostegno psicologico alle coppie che stanno percorrendo la strada della PMA (Procreazione Medica Assistita)
  • Consultazioni inerenti la sfera sessuale
  • Gruppi d’incontro di coppie con esperienze analoghe

 

Per una nascita consapevole…

Durante la gravidanza, purtroppo non tutto si presenta in maniera così armoniosa come si vorrebbe credere e spesso emergono paure, disagi antichi che si ripresentano, ansia e attacchi di panico che disturbano e rendono faticosa l’esperienza della gravidanza e magari anche quella del parto, influendo sullo sviluppo del bambino e sulla relazione primaria.

Il “Percorso Fertilità e Nascita” prevede anche un lavoro di accompagnamento durante la gravidanza, la nascita e i primi periodi di sviluppo, sempre attraverso un lavoro di sostegno psicologico o psicoterapeutico, con approccio psico-corporeo, che aiuti a sviluppare la fiducia in sé e a far emergere le risorse individuali e della coppia genitoriale.

Perché la possibilità di una buona esperienza precoce é la migliore prevenzione possibile!!!

CONTATTI