JobArt

Re-inventa il tuo lavoro

Premessa
Sedie sospese su un fili - JobArt - Centro Divenire

Il lavoro è una parte fondamentale della nostra identità e contribuisce a definire il senso del proprio valore personale. E a tutti, prima o poi, capita di fare i conti con il proprio lavoro e il proprio ruolo professionale.

A un certo punto della nostra carriera professionale, possiamo provare, considerando la nostra situazione, una sensazione generale di delusione, insoddisfazione, noia o mancanza, altre volte il nostro sentimento è più focalizzato e può riguardare un cambiamento che sta occorrendo o che è occorso nella nostra vita, oppure un progetto, un desiderio o qualcosa che è avvertito come un sogno ancora da costruire.

Perdita di motivazione e di serenità, difficoltà a lasciare una professione e intraprenderne un’altra, la decisione di affrontare una maternità e il timore di non poterselo permettere per le incombenze professionali da gestire, la difficoltà a proporsi in modo incisivo sul mercato del lavoro, la fatica ad avviare un lavoro autonomo o imprenditoriale, la capacità di gestire l’incertezza della mancanza di lavoro con un piano di employability concreto.

Sono solo alcuni esempi di come, a un certo punto, facciamo un bilancio di noi stessi, delle nostre competenze, del percorso che abbiamo intrapreso, rispetto a un’ideale o un’aspettativa che abbiamo alimentato e/o tuttora alimentiamo riguardo a noi stessi.

In fin dei conti, sottostante a questo bilancio, c’è sempre un movimento o una curiosità nel pensarci o nel vederci verso qualcos’altro, qualcosa di differente. È una spinta artistica, creativa, analoga per certi versi a quel senso di insoddisfazione e frustrazione che colpisce chi crea un’opera d’arte e alla smania di re-inventarsi o inventarsi in qualcosa di nuovo.

E “JobArt” è pensato proprio a questo, a sostenere questo movimento e questa curiosità, a far emergere risorse e potenzialità ancora inespresse o sopite, la tua arte, il tuo talento, la tua creatività.

 

Prima fase – Diagnosi e definizione del proprio progetto professionale

In questa prima fase, costituita da cinque incontri individuali di un’ora, la persona ripercorre in profondità il suo percorso professionale e viene supportata nel:

  • definire le competenze tecniche, relazionali e gestionali che la contraddistinguono;
  • far emergere nuovi desideri, obiettivi, o rinsaldare gli obiettivi professionali o le aspirazioni già delineate;
  • focalizzare nuove potenzialità e risorse fino a quel momento poco considerate;
  • ricostruire la sua immagine e la sua identità professionale, rappresentandosi in modo più funzionale;
  • definire canali e contesti in cui la persona stessa potrà presentare autonomamente la propria professionalità/candidatura;
  • esplorare autonomamente tali canali e contesti, per stimolare la ricerca indipendente e concreta di possibilità di sviluppo e di cambiamento professionale.

In questa fase la persona sarà seguita da un consulente del Centro Divenire che assumerà, nel corso degli incontri, ruoli flessibili e intercambiabili di:

Coach, che attraverso un metodo maieutico fa emergere le “risposte” nella persona cliente, orientandola nella maggiore consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità.

Orientatore, per analizzare le competenze della persona, anche attraverso esercitazioni scritte, test attitudinali e role playing, e per fornire feedback costruttivi a sostegno dello sviluppo personale e professionale.

Intervistatore, per simulare interviste di selezione e revisionare il curriculum formale o le modalità formali con cui la persona si “presenta” al mercato del lavoro, sul web e/o nella sua professione.

Sceneggiatore, per riscrivere il racconto della propria storia professionale, valorizzando nella narrazione di se e della propria esperienza curriculare, gli snodi o gli elementi che possono coinvolgere l’interlocutore e facilitare una lettura di sé e dei propri talenti, armonica e coerente, a supporto di una maggiore employability e/o imprenditorialità.

Il focus è quindi sul:

  • che cosa sai fare, conoscenze, competenze e esperienze maturate nel percorso professionale o extraprofessionale;
  • che cosa vuoi fare, desideri, obiettivi, aspirazioni lasciate nel cassetto;
  • che cosa potresti fare, potenzialità, risorse e abilità ancora inespresse o parzialmente espresse in ambito professionale e personale;

A valle di questa fase diagnostica, otterrai:

  • un curriculum e una storia da raccontare, che valorizzi te, le tue esperienze, le tue competenze e i canali e il “pubblico” a cui riferirti;
  • una maggiore consapevolezza delle tue competenze e delle tue potenzialità;
  • un piano d’azione, temporalmente situato, un documento redatto da te, con l’ausilio del consulente del Centro Divenire, contenente le azioni che andrai a intraprendere nel tuo percorso futuro e il monitoraggio di tali azioni.

 

Seconda fase – Lavoratorio: il gruppo come laboratorio

L’esperienza di gruppo si aggiunge alla precedente come contesto privilegiato che permette alla persone di attivare un processo di confronto con gli altri e di allargare cognitivamente e emotivamente le proprie rappresentazioni di sé, raccogliere feedback dagli altri partecipanti su come ci poniamo nel lavoro di gruppo, e su quali competenze e risorse emergono nella relazione con gli altri.

Fra l’altro, avrai modo di conoscere altre persone che, come te, stanno affrontando un cambiamento nel loro percorso professionale.

Questa fase prevede tre incontri di gruppo, in cui avrai modo di:

  • sperimentare e sviluppare ulteriormente le tue competenze relazionali e gestionali;
  • arricchirti e misurarti nel confronto con le altre persone;
  • raccogliere feedback dagli altri partecipanti sul tuo modo di entrare in relazione con l’altro e di lavorare su un obiettivo di gruppo;
  • fornire feedback costruttivi di sviluppo a un altro partecipante.

Questa fase sarà gestita da un consulente del Centro Divenire, con una metodologia che prevede letture di materiale formativo, osservazioni di “role model” tratti da filmati, dinamiche di gruppo, esercitazioni di gruppo, simulazioni.

 

Terza fase – Follow up Finale

Un ultimo colloquio individuale concluderà il percorso per raccordare il lavoro di gruppo alle esperienze dei primi colloqui.

Avrai modo di ritornare sul percorso fatto, di rielaborare in modo personale i documenti redatti, gli esercizi, i test e le dinamiche di gruppo a cui hai partecipato, e di ridefinire la tua immagine usufruendo anche dei feedback ricevuti dagli altri partecipanti.

 

Costi
  • La fase diagnostica, individuale, prevede un costo di 500 Euro per cinque colloqui, comprensivo anche del colloquio di follow up finale laddove si decidesse di aderire alla formula “full”.
  • La fase di gruppo, prevede un costo di 400 Euro per tre incontri di 3 ore ciascuno.

 

Se sei interessato puoi richiedere un colloquio gratuito di approfondimento inviandoci una e-mail ad info@centrodivenire.net.

Per iscriversi compilare il formulario online.

CONTATTI