Francesca Scarano

Francesca Scarano

Francesca Scarano

Francesca Scarano

Credo che uno psicoterapeuta sia innanzitutto una persona e che la qualità del suo stare nel contatto con i pazienti non dipenda solo da ciò che sa o da ciò che sa fare ma da chi è e dalla densità e intensità del contatto che ha con se stesso. Da quanto si assume giorno dopo giorno la responsabilità di sostare ed esplorare la sua profondità per poter essere una guida solida e sicura nell’accompagnare gli altri nel viaggio spesso faticoso attraverso il proprio mondo interno e nella ricerca della propria verità e vitalità, molto spesso sepolte sotto le macerie dei condizionamenti del passato. Posso portarti solo dove io sono già stata. Posso aiutarti a scoprire la tua verità solo se sono costantemente in contatto con la mia, di qualsiasi cosa si tratti. Questo è per me uno stimolo ad un processo di continua crescita, per cui dedico ogni giorno uno spazio ed un tempo a delle pratiche che mi consentano di entrare dentro, sentire ed occuparmi di ciò che c’è. Ho scoperto nel tempo quanto occuparmi di me e mantenere viva una certa curiosità esplorativa sia utile per la mia evoluzione ma sia soprattutto anche una forma di dono verso l’altro, verso le persone che amo, verso quelle con cui lavoro, verso i miei pazienti e direi anche verso la comunità in cui vivo. Penso che due ingredienti fondamentali nel lavoro di psicoterapeuta, o per lo meno quelli in cui io credo, siano cuore e autenticità, ossia un interesse sincero verso l’altro e la capacità di coltivare congruenza dentro di sé. Se ciò che sento, ciò che penso e ciò che dico sono in un dialogo sintonico tra loro, se posso stare nella relazione con un cuore ed un respiro aperto e con un interesse vivo e vibrante, se posso osservare verità scomode e restituirle all’altro, cresce in me la fiducia di poter accompagnare le persone che a me si affidano verso la possibilità di riscoprire chi sono realmente e di riaprire il loro cuore curando le ferite del passato. Ed è questo l’impegno, verso me stessa e verso gli altri, che cerco di portare avanti quotidianamente, con umiltà.

Amo profondamente il mio lavoro, mi appassiona, mi commuove, mi nutre e mi ripaga di tutta la fatica. A volte è tanta, ma ne vale la pena.

 

Di cosa mi occupo

Mi occupo di psicoterapie individuali prevalentemente con adulti e psicoterapia di coppia e di gruppo. Conduco un gruppo sulla gestione della rabbia e delle emozioni e un percorso di gruppo per la manutenzione della coppia. Conduco inoltre classi di esercizi di bioenergetica e un gruppo di psicoterapia sulla cura del bambino interiore. Mi piace , ed è anche una delle mission del nostro Centro, divulgare cultura psicologica attraverso delle conferenze. Le conferenze che ad oggi ho proposto sono relative ai temi della coppia, dell’amore, della gestione dello stress, del pensiero positivo, della fiducia/sfiducia nelle relazioni, della gestione di rabbia e paura e di come coltivare alchimia emotiva superando la distruttività di alcuni nostri automatismi. La cornice nella quale opero è principalmente la psicoterapia Bioenergetica, anche se ad oggi sento il mio approccio contaminato e arricchito anche da altri orientamenti appresi attraverso letture, seminari, workshop, supervisioni e soprattutto appresi grazie alla ricchezza di scambi costanti con l’equipe con la quale lavoro e grazie ai contributi che ciascuno porta. Mi occupo, oggi più sporadicamente rispetto al passato, di formazione in ambito aziendale.

 

Perché al Centro Divenire

Se dovessi immaginare di attribuire un corpo al Centro Divenire immagino un corpo vitale e presente, che respira in modo profondo, sintonizzato con altri respiri, un corpo che può stare e  ascoltare e poi muoversi e donare, un corpo che cammina in modo accurato e sensibile nel mondo con uno sguardo ampio e attento.

E cos’è  per me il Divenire? Arrivano alcune parole:  complessità, stimolo, ricchezza, rete, sguardo aperto, creatura viva e vibrante. Mi piace il modo attraverso cui, con il confronto e lo scontro, la continua supervisione, lo scambio e l’integrazione delle idee e dei talenti contribuiamo a far crescere il Centro mentre noi stessi cresciamo. La sento come una creatura di cui onorarne e sostenerne lo sviluppo e un luogo in cui ognuno di noi può esprimere il suo talento e le diverse professionalità e peculiarità  in modo libero e creativo ma sempre sintonico con un ritmo e un respiro comune. Il respiro del Divenire. Ogni nostro progetto nasce da un approfondimento non solo professionale ma anche personale sul tema proposto, radicato in un’esperienza vissuta e attraversata. Questo ci consente di sentirci vivi, appassionati e realizzati e di offrire a chi arriva da noi alla ricerca di un faro e di un aiuto, possibilità di cura e di sviluppo delle proprie potenzialità, ricche, variegate, integrate, cucite su misura rispetto al bisogno che ci viene portato.

Mi sento felice ed onorata di lavorare al Divenire.

Mi sento grata ai colleghi dell’equipe del Centro, preziosi compagni di viaggio.

 

Istruzione e formazione

Mi sono laureata in psicologia clinica all’Università “La Sapienza” di Roma, con una tesi che ha ricevuto un premio ed un riconoscimento a livello nazionale. Dopo un anno di esperienza in ambito psichiatrico ho iniziato la mia formazione in psicoterapia presso la S.I.A.B. (Società Italiana di Analisi Bioenergetica). In concomitanza agli anni di specializzazione ho portato avanti sia la mia analisi didattica, sia la formazione sulla conduzione delle classi di Bioenergetica con il Prof. Luciano Marchino. Contemporaneamente mi sono formata nella selezione e formazione del personale in ambito aziendale e ho lavorato per diversi anni in tale ambito, prima di iniziare a dedicare gran parte della attività professionale all’ambito clinico e psicoterapico.

Ho fatto una formazione annuale di ulteriore specializzazione nella psicoterapia di coppia presso la Scuola Mara Selvini Palazzoli, ad orientamento sistemico-relazionale e ho avviato da poco ulteriori approfondimenti sul trattamento dei vissuti traumatici.

Mi piace dedicarmi all’approfondimento continuo attraverso lo studio, la partecipazione frequente a seminari formativi e convegni e la costante supervisione clinica.

 

Progetti e percorsi del Centro Divenire:

Lago di ghiaccio - Classi di Bioenergetica - Centro Divenire

Classi di Bioenergetica

gruppo-gestione-rabbia-bioenergetica-centro-divenire

Gestione gestione Rabbia

Coppia tramonto - relazione di coppia

Prendersi cura di noi

Psicoterapia Coppia

Psicoterapia di Coppia

Psicoterapia individuale - Analisi bioenergetica - Centro Divenire

Psicoterapia individuale

 

Conferenze:

Quando l’amore non basta. Come prevenire crisi di coppia insanabili e imparare a nutrire il legame d’amore.

Quando l’amore non basta più. Come trasformare la crisi di coppia in una rinnovata felicità.

Avrò cura di me. Seminario intensivo di Bioenergetica.

L’alchimia delle emozioni: trasformare i turbamenti in Pace interiore.

Sentire emozioni pericolose.

Togliere l’armatura.

Apprendere la fiducia. Abbonarsi a sé, abbandonarsi all’altro: dalla sfiducia che isola alla gioia del contatto.

Emozioni scomode. La rabbia: un’emozione che guarisce.

Piacersi. Autostima allo specchio, dal corpo nemico alla riscoperta del piacere di piacersi.

Benessere psico-corporeo all’aperto.

Piacersi, piacersi. Come nutrire l’autostima corporea.ù

Sentire fiducia nelle relazioni con i figli, i compagni, gli amici, i colleghi.

Sentire emozioni pericolose. La rabbia e la paura nelle relazioni.

Comunicare il sentire nelle relazioni. Farsi capire, saper comprendere: alle origini dell’empatia.

Intensivo di classi di bioenergetica. Dal dover fare al poter essere: una strada per recuperare energia, piacere e serenità.

Seminario intensivo di bioenergetica. Fermare la corsa e lasciarsi respirare: l’esperienza di tornare a casa, l’esperienza di tornare al corpo.

Vivere bene con i piedi per terra. Introduzione ai principi teorici dell’Analisi Bioenergetica di Lowen.

Benessere psico-fisico all’aperto.

Perché fidarmi è diventato difficile? Riflessioni attraverso un’esperienza attiva.

I sistemi difensivi del Sé. Corazze caratteriali e sintomatologia: introduzione alla Bioenergetica.

Curare lo stress: dallo stress al tuo potenziale.

La capacità di autoaffermarsi: saper dire di no per dire un vero sì.

CONTATTI